Il Pap Test è un esame citologico che serve ad evidenziare precocemente i tumori del collo dell’utero.

È un test di screening e pertanto va effettuato anche nelle donne asintomatiche di età compresa tra 25 e 64 anni o comunque all’inizio dell’attività sessuale.

Il test va effettuato almeno ogni tre anni ma in casi particolari come nel caso di gravidanza o stimolazioni ormonali o positività del test precedente, va effettuato almeno una volta l’anno.

Il test può essere effettuato con la metodica classica tramite striscio su vetrino delle cellule prelevate dal collo dell’utero e successiva colorazione oppure tramite Thin Prep Pap test in cui le cellule vengono sospese in un flacone contenente liquido conservante per poter essere trasferite successivamente, dopo aver eliminato materiali interferenti con una apposita tecnica, su un vetrino in monostrato (strato sottile).

L’esame non va effettuato durante il periodo mestruale, se si sta facendo una terapia medica locale o se c’è in corso una infezione.

Possibilmente il test va effettuato non avendo avuto rapporti sessuali il giorno precedente.

È possibile completare poi il test con l’esame per la tipizzazione del HPV.